Dal 27 maggio 2022 è disponibile su tutte le piattaforme digitali “RESPECT”, il nuovo Ep di CALAB pubblicato per Chandelier Music e distribuito da Believe.


Calab è un giovane artista, classe 2000, cresciuto nella provincia di Napoli. Durante il 2021 ha pubblicato i singoli Na Storia e 38 Nero mostrando, già da queste release, la sua evoluzione rispetto ai suoi primi progetti e portando nuova linfa tra le proposte della scena urban napoletana.

Con gli otto brani che compongono il suo nuovo Ep, Calab si racconta, porta testimonianze reali e, attraverso la sua attitudine marcatamente street, descrive il contesto che lo circonda. Valori, Legami fraterni, sogni, ambizioni, sfide e difficoltà, sono alcuni dei temi che l’artista affronta nei brani di Respect, il progetto vanta, infatti, una grande varietà di tematiche. Molto eterogenee sono anche le sonorità,  da brani più adrenalinici e sperimentali come Maison e Familia, ai più squisitamente hip hop come  Diciassette e Wow featuring Rico Mendossa e Sean Poly, fino ai più melodici come Fantasma e Nun Teng Paur featuring Vacca Don.

Respect, non dimostra solo lo stile riconoscibile e la personalità dell’artista campano, dimostra anche la sua versatilità nel saper coniugare perfettamente rap e cantato, italiano e napoletano e tematiche crude e concetti profondi.

TRACK BY TRACK 

  1. Maison

In questo brano di apertura, Calab mette subito il turbo sul curatissimo e adrenalinico beat firmato dal producer keyoshin e trasporta l’ascoltatore in un racconto che celebra la sua mentalità ed il suo background. 

  1. Familia

Su un altro super beat di keyoshin, l’artista, alternando italiano e dialetto napoletano, descrive le sue radici fatte di legami forti, attitudine street e situazioni ai limiti della legalità.

  1. 38 Nero

38 Nero si presenta come uno storytelling crudo e diretto che incarna il forte sentimento di rivalsa dell’artista. La produzione a cura di Gaty arricchisce i versi dell’artista con la sua atmosfera cupa e aggressiva.                                           

  1. Na Storia

In questo quarto brano dell’album, in collaborazione con DJ Klonh, l’artista adotta la formula di una vera e propria lettera. Il messaggio è deciso e toccante: dagli sbagli non si torna indietro, le conseguenze si pagano. Calab attingendo dalla realtà che lo circonda e  raccogliendo delle autentiche testimonianze trasmette tutta la sua volontà di sensibilizzare chi si trova, spesso suo malgrado, di fronte a scelte che possono segnare per sempre un’esistenza.    

  1. Diciassette

La traccia Diciassette, dedicata al numero che più identifica l’artista, è un viaggio nell’interiorità di Calab e nei suoi pensieri. Il beat porta la firma di DJ Klonh.  

  1. Wow featuring Rico Mendossa e Sean Poly 

 Strofe da pesi massimi, su un beat di Morea, in questa connection con Torino: Rico Mendossa e Sean Poly  insieme a Calab a dimostrazione che non sono i kilometri di distanza a cambiare l’attitudine street.

  1. Nun Teng Paur featuring Vacca

In questo inno al coraggio, caratterizzato dalle tinte ironiche del beat di prodbandito, Calab ospita Vacca in un featuring che rappresenta per il giovane artista un viatico del Don nazionale. 

    8. Fantasma

Su un’altra freschissima produzione di prodbandito, l’artista partenopeo dà vita ad un brano melodico ed introspettivo dal sapore agrodolce. Con Fantasma, Calab,  attraverso la poetica ispirata dei suoi versi, si mette a nudo svelando la sua interiorità e i suoi pensieri più esistenziali.

SOCIAL LINKS

Calab

InstagramSpotifyYouTube 

Chandelier Studio

InstagramSpotify