Dal 9 luglio possiamo trovare su Spotify l’album Persiane del ‘40, debutto di Alessandro Proietti, nel panorama musicale affiancato dalla label La Grande Onda fondata da Tommaso “Piotta” Zanello. Alessandro Proietti da sempre affianca al suo percorso musicale anche la carriera di attore. Reduce dal successo di Suburra – La serie prodotta da Netflix, nella quale Proietti veste – sin dalla sua prima apparizione nelle precedenti edizioni – i panni del personaggio di Alex, l’artista è attualmente impegnato nell’attività sul set di prossime produzioni cinematografiche.

Persiane del ’40 è il suo prima album, anticipato dalle tracce Sulla mia finestra, 20%, Nero su bianco e Lasciami perdere ed interamente prodotto dal fedele Biok (Edoardo Baiocchi) già producer per Uale, artista della generazione Z e unico featuring presente nel disco. 

Questo nuovo progetto ha permesso ad Alessandro Proietti di dare spazio ad una parte di sé che, senza musica, non avrebbe potuto comprendere del tutto. In dieci tracce che sperimentano una rosa di sonorità variegate, tra rime strette ed episodi più melodici, l’artista alterna racconti di vita e angoli della propria personalità, messi a nudo di getto. Dal suo quartiere di origine, Garbatella, in cui è cresciuto e al quale è fortemente affezionato, si sviluppano le storie di Alessandro tra l’amore per la propria famiglia e la dolorosa perdita del padre, al quale dedica il brano Bussola. Elementi emotivi che il tempo saprà ricucire, anche se

il tempo è anche il mio peggior nemico per me che, come artista, di certezze molto spesso non ne ho

spiega l’artista.

Alessandro Proietti

CREDITS AUDIO – “Persiane del ‘40”

Produzione: Biok (Edoardo Baiocchi)
Mix e Master: Biok (Edoardo Baiocchi)
“Mani in faccia RMX” featuring Uale
prod. Sbane e Biok (Edoardo Baiocchi)
P & C: La Grande Onda
Distribuzione: Artist First