Dal 26 febbraio è disponibile in digitale Non è finita qui, il nuovo singolo di Tormento. L’artista stesso descrive il brano così:

“«Non è finita qui… questa storia dell’Hip Hop.» In questo periodo gli anni ’90 sono tornati fortemente di moda, nell’abbigliamento ma anche in ambito musicale. Erano gli anni in cui si diffondeva lo street style e la società iniziava ad essere un meltin’ pot di culture differenti. Arti espressive anche più elevate, come la pittura e la danza, erano influenzate dal linguaggio della strada. Quando Andy Warhol diceva: ‘Nel futuro ognuno sarà famoso per quindici minuti’, all’epoca non riuscivamo a cogliere quanta verità fosse nascosta in questa frase. Alcuni dicono che l’Hip Hop sia morto, forse non rendendosi conto che l’Hip Hop raccontava proprio i tempi che viviamo adesso. Avanti mezzo secolo sulla propria realtà contemporanea, l’Hip Hop sapeva anticipare cosa avrebbe voluto dire continuare sulla strada che la società aveva intrapreso. Per questo motivo il vero messaggio è sempre stato osteggiato e mal compreso. Oggi l’Hip Hop è più attuale che mai. Anzi, per dirla tutta, ce ne sarebbe davvero un dannato bisogno.

Questo brano è un omaggio agli artisti che hanno sempre ragionato al di fuori degli schemi, dettati dalla moda del momento. Chi ha saputo mantenere la lucidità e uno sguardo limpido verso le proprie aspettative, sempre nel rispetto degli altri, oggi ha qualche chiave in più per comprendere la società in cui viviamo. Sentiamo nel profondo che ancora molta è la strada da fare ma, come recita l’intro di questa traccia: ‘Non è mai finita…finché non lo decidi tu’.”

Il brano infatti è un omaggio alla cultura hip hop e allo stesso tempo vuole essere una celebrazione degli artisti che nel tempo hanno contribuito a formare Tormento come persona e come artista. Al fianco di Tormento c’è Mr Aru che ha curato l’intera produzione.

Cover - Non è finita qui

“Alcuni dicono che l’Hip Hop sia morto, forse non rendendosi conto che l’Hip Hop raccontava proprio i tempi che viviamo adesso. Oggi l’Hip Hop è più attuale che mai. Anzi, per dirla tutta, ce ne sarebbe davvero un dannato bisogno.”