Oceano Fluo” è il titolo del nuovo EP di The Radiant Child, disponibile in streaming su Spotify e su tutti i digital store.
Classe ’98 originario di Pescara, The Radiant Child ha iniziato a farsi notare da pubblico e addetti ai lavori nel 2018, nonostante sia musicalmente attivo da diversi anni. Pubblicati in maniera totalmente indipendente, i suoi singoli “Grandina” e “Space X” hanno raggiunto ottimi risultati, fino a portarlo alla collaborazione con Real Talk, che è diventata il singolo “Inverno“.
“Oceano Fluo” è la prima parte del nuovo progetto di The Radiant Child, che ha in programma diverse release ufficiali nel 2020, inaugurato con un remix di “Da buttare” di Marracash. L’EP è un’eclettica raccolta di brani anche profondamente diversi tra loro, che racchiudono diverse sfumature della musica del rapper. L’elemento marittimo, presente già nel titolo, rimanda al legame tra The Radiant Child e la sua città, forte fonte d’ispirazione nella sua produzione. Protagonista principale delle sue liriche è la sua vita: il rapper ventiduenne si racconta in maniera sincera e determinata, la sua ambizione non sfocia mai nella spocchia o nella supponenza, i suoi sogni sono figli di un grande amore per la musica. Parla delle difficoltà tipiche di un adolescente alle prese con delle grandi ambizioni, ma parla anche d’amore, di amicizia, di relazioni che iniziano e finiscono, come in “Noi due”.
Le produzioni, firmate da SkematicMastermaind Laman, si muovono tra la trap più pura – ad esempio “Verde e viola” – a quella più sfumata, arrivando ad episodi più melodici, come in “Noi due”, fino a tracce dal sound più classico, come “Satellite”.
“Oceano Fluo” è stato mixato e masterizzato da Skematic, Marco Zangirolami e Mastermaind.