È uscito qualche settimana fa il nuovo album di LaVia dal titolo monologo.

LaVia, a.k.a. Sway, è un artista classe 96, cresciuto tra Cesano Boscone e Corsico in un contesto fortemente influenzato dalla street philosophy, dal culto Hip Hop e dalla musica. Nel 2017 con gli amici di sempre, crea il gruppo artistico indipendente Classenovesei© debuttando nel panorama musicale urban milanese nel 2019.

Dopo una serie di singoli che gli permettono di farsi notare nella scena emergente, nel 2021, distribuito da Believe, rilascia il suo primo progetto da solista intitolato Monologo.

“Monologo” è un disco dalle sonorità Trap, con varie influenze esterne che danno spazio a chorus melodici e che entrano facilmente in testa.

Diversi I temi toccati tra cui spiccano la malinconia, e la sofferenza interiore dell’artista, che lui stesso metaforicamente paragona alla sofferenza in cui versa la natura attualmente, a causa dell’attività dell’uomo.

La natura è sempre stata una musa ispiratrice per me, la mia musica trae ispirazione da essa, oltre che dalle situazioni che vivo e vedo nel mio quartiere e dalla comprensione delle emozioni che provo.

Troviamo nelle parole dell’artista una forte sensibilità riguardo il rapporto tra uomo e natura.

Sono connesso intimamente con la natura. Il giorno delle riprese non è stato semplicemente uno shooting day grazie anche al lavoro della troupe, ho avuto la possibilità di concentrarmi e connettermi con i luoghi, con la terra, il sole, il vento e la sabbia. Io e la natura semplicemente eravamo una cosa sola, è stato un discorso tra me e me.

Il video ufficiale di Monologo è stato girato nel parco naturale Las Dunas de Corralejo, un lembo di deserto sahariano che si affaccia sull’oceano Atlantico.